venerdì 12 luglio 2013

Tutta colpa di Bear

Avete presente Bear Grylls?

Per chi non lo conoscesse, è un pazzo scriteriato che qualche anno fa si faceva mollare da persone altrettanto incoscienti in luoghi ai confini con del mondo giusto per dimostrarci che l'essere umano è in grado di sopravvivere in condizioni estreme. Grazie a Wild, il programma televisivo condotto da Fiammetta Cicogna (la tizia con la erre moscia che amava dire la parola "tamarri") ogni settimana potevamo vedere le nuove peripezie del nostro intrepido avventuriero; oggi in tutta sincerità non so che fine abbia fatto, probabilmente qualche leone l'avrà sbranato mentre lui cercava di tagliargli via la criniera per farsi una parrucca.

Tutto questo preambolo per intridurvi i primi due libri!


Nel 2010 usciva, edito Corbaccio, "Le parole tra di noi" firmato Charles Martin: dalla copertina può sembrare l'ennesimo stucchevole romanzo d'amore, magari una storia epistolare tra un ragazzo al fronte e la gentile donzella che lo aspetta.
Invece no. Il romanzo di Charles Martin ci racconta la storia di Ben Payne, un chirurgo di trentanove anni, e Ashley Knox, giornalista di trentaquattro; i due si incontrano in aeroporto e sono in attesa di tornare a casa ma la loro partenza è rimandata a causa di una tempesta di neve in procinto di scatenarsi. Ben, preso da un raptus di follia e da una fretta immane, decide di rivolgersi ad un pilota di aerei privati che incontra per caso e coinvolge Ashley in un viaggio di fortuna.
Nel corso del volo il pilota ha un infarto e riesce a malapena ad atterrare a circa 4000 metri sul livello del mare. Ben si sveglia con qualche costola rotta, Ashley con il femore ridotto a brandelli. Ha inizio l'avventura stile Grylls.
Ve la faccio breve: dopo un mese di peregrinazioni nel bianco più assoluto (passeranno il loro tempo sulle montagne innevate) i due riescono a trovare un'anima pia che li raccatta e li porta in ospedale, da li alla vita normale.

Nel 2012 Garzanti pubblica "L'isola dell'amore proibito" di Tracey Garvis Graves. Protagonisti questa volta sono un ragazzo di quindici anni, T.J. e Anna, la sua insegnante per l'estate. Sono in aereo, si stanno dirigendo verso la casa presa in affitto dalla famiglia dello studente per le vacanze e, ovviamente, il pilota ha un infarto. Ovviamente ci sarà un atterraggio di fortuna.
Ovviamente la vita diventa stile Bear Grylls, con la variante dell'isola tropicale.

Ecco il primo esempio di autore copione. Le storie sono strutturalmente identiche: lui e lei, il viaggio in aereo, il pilota malato, l'atterraggio di fortuna, la sopravvivenza e la salvezza. L'unica differenza tra i due è la stucchevole storia d'amore del secondo.
Ne "Le parole tra di noi" i risvolti romantici tra i protagonisti sono inesistenti: Ben si è separato da poco dalla moglie e Ashley è in procinto di sposarsi, quindi la sopravvivenza non lascia spazio a molti sentimenti (a parte i rimpianti di lui, che usa un registratore portatile per parlare con la ex moglie) e diventa una vera e propria sfida contro il mondo e il paesaggio montano, descritto con estrema precisione; il finale mi ha lasciata veramente a bocca aperta.
"L'isola dell'amore proibito" sfiora il ridicolo: i due riescono a sopravvivere per anni interi e nonostante l'enorme differenza d'età che li separano si innamorano, lei lo svezza alla vita (per fortuna l'autrice ha avuto la decenza di affrontare la questione pedofilia) e tornati a casa il finale è davvero scontato.

Ho letto prima "L'isola dell'amore proibito" e solo qualche giorno fa ho chiuso "Le parole tra di noi": tra i due il mio preferito è ovviamente il secondo, per la cura dei dettagli, la coerenza stilistica e soprattutto la cura della trama.
Ci vuole ben poco a rendersi conto che sopravvivere in certe condizioni non è da tutti, non capisco perché prendere in giro i lettori raccontando di improvvisi colpi  di fortuna, territori fertili e valigie intatte con dentro rasoi, dentifrici, shampoo e quant'altro. Bear Grylls non avrebbe mai accettato tutto quel ben di Dio, avrebbe rigettato tutto in mare e sarebbe sopravvissuto lo stesso, alla faccia nostra.

Titolo: Le parole tra di noi
Autore: Charles Martin
Editore: Corbaccio
Prezzo: 18,60€ in copertina rigida
Adatto a: tutti quelli che vogliono leggere l'esperienza della sopravvivenza in condizioni estreme.

Titolo: L'isola dell'amore proibito
Autore: Tracey Garvis Graves
Editore: Garzanti
Prezzo: 14,90€ in copertina rigida
Adatto a: chi vuole si, l'esperienza estrema, ma anche i sentimenti.


Nessun commento :

Posta un commento